Giuseppe Caruso: annunciata la data di uscita del nuovo album!

Il cantautore Giuseppe Caruso, di cui vi parlammo già in occasione del debut album ‘Il Veleno Delle Mele’ (autoprodotto, 2013), ha annunciato dalla propria pagina facebook l’uscita del nuovo album. Intitolato Mangu Cu’ Gas, il secondo disco dell’artista vedrà la collaborazione de La Lurida band e verrà rilasciato il prossimo 25 Aprile in maniera del tutto autonoma e indipendente.
E’ possibile ascoltare una breve anteprima registrata in presa diretta dal profilo di Giuseppe Caruso su MyChance, a questo link! Riguardo l’uscita discografica Caruso si è così espresso tramite il sito web ufficiale:

<<Sono stato sempre convinto che la fatalità, essendo un fenomeno del tutto ingiustificato, non possa permettersi alcuna distrazione ma nel caso di “Mangu cu’ gass”, che è più o meno la storia di un suicidio mancato, del torpore e della stanchezza nervosa e annoiata, le cose sono andate diversamente.
Una notte, rientrando a casa, aprii il portone e sentii un forte odore di gas. La cosa mi stupì in quanto in quel periodo non ero affatto dell’umore di mettermi a cucinare e dunque la perdita non poteva essere causa di una dimenticanza. Ma ciò che mi stupì maggiormente fu che dopo aver istintivamente schiacciato l’interruttore della luce la casa non esplose. A quel punto, in un attimo di terrore, la frase venne fuori da se.
Mangu cu’ gass racconta l’impegno col quale, (spesso incosciamente), il singolo si dedica quotidianamente al privato sabotaggio delle proprie abitudini nel contesto che le governa. Parla di un’evasione spirituale difficile da attuare a causa di una realtà strategica che come una cella d’isolamento ci si stringe addosso ogni giorno di più.
Mangu cu gass è il contrasto tra la rassegnazione e la reazione, lo spazio tra la vita e la morte, uno sguardo al cielo e uno in terra.>>

Sito web / Pagina facebook

Caruso

Nel caso ve lo siate perso è sempre disponibile il primo videoclip del cantautore per il brano ‘Venerdì Diciassette’, che potete visionare dall’articolo dedicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: