Editoriale – Il primo anno di Suoni Distorti Magazine!

Oggi, 10 Giugno, compie il suo primo anno di vita, Suoni Distorti Magazine. Non sono un grande amante degli editoriali, di fatto questo è il primo che pubblichiamo, ma ci tenevo a farlo per questa occasione.

Volendo fare una breve storia di SDM…

Il sito nacque 365 giorni fa da una mia esigenza di “parlare” di materiale musicale che non potevo recensire nella mia webzine di appartenenza, su cui tutt’ora scrivo (Italia Di Metallo), sia perchè si trattava di materiale a volte non italiano, sia perchè alcuni lavori che mi interessava recensire erano già stati recensiti da altri colleghi. Dunque l’idea di aprire uno spazio tutto mio e gestirlo come meglio credevo. Portato avanti per passione e nel tempo libero. Cercando di proporre non chissà che numero di recensioni, ma scritte con cognizione di causa e competenza (senza presunzione, s’intende).

Inizialmente nulla veniva recensito dietro richiesta, ma ero io stesso a procurarmi cd/dvd/libri; o al massimo ero io a richiedere alle stesse band il loro press-kit per una recensione, qualora fossero state interessate a riceverla. Dopo aver suscitato un discreto interesse, cosa che mi ha fatto e mi fa tutt’ora grande piacere, ho dovuto togliermi dall’attività solitaria e formare uno staff, per far fronte alle richieste che aumentavano di giorno in giorno. Che tutt’ora si protraggono tramite accordi con alcune agenzie ed etichette discografiche.

Fortunatamente sono riuscito a trovare validi collaboratori, sia in pianta stabile che occasionali, che mi hanno aiutato (e mi aiutano ad oggi) a portare avanti il magazine, con passione, competenza e simpatia. Creando quella che oggi a me piace chiamare simpaticamente la “Suoni Distorti Family”.

Nulla viene fatto in maniera lucrosa, di fatto, nulla viene richiesto, economicamente parlando, per le recensioni, le interviste e tutto quello che viene da noi pubblicato.

Ci differenziamo dalle “classiche” webzine (e non è detto con superiorità, ovviamente) per il non voler dare voti ai prodotti presi in esame, ma semplicemente descrivendoli. Da appassionati ad appassionati!  Preferiamo la qualità delle recensioni piuttosto che la quantità; infatti non è un caso che possano capitare giorni senza alcuna nuova pubblicazione, ma ci teniamo a proporne non molte ma fatte bene.

Altra cosa che ci contraddistingue è il fatto che non accettiamo tutte le richieste, poichè preferiamo recensire quello che più ci ispira o incuriosisce. Oltre al fatto che alcuni generi li scartiamo per una nostra personale sopportazione: Siamo molto rispettosi verso i nostri sistemi uditivi! Allo stato attuale delle cose, possiamo vantare numerosi lettori fissi che ci seguono un po’ da tutte le parti d’Italia ed anche oltre confine, senza ricevere importanti critiche, cosa che per noi risulta un segno di lavoro ben fatto.

Ci tengo a ringraziare chi ci segue costantemente o meno, chi ripone la propria fiducia e considerazione in noi e nella nostra professionalità, nell’inviarci materiale da recensire o nel segnalarci possibili band interessanti da prendere in esame. Grazie a tutti coloro che ci supportano e di tanto in tanto provano piacere a scambiare qualche opinione e/o creare un punto di discussione in maniera gioviale, matura e simpatica (per noi importante).

Siamo sempre stati dalla parte dell’ironia, a volte estrema, e non smetteremo mai di farlo! Grazie a tutti coloro che ci hanno permesso e ci stanno permettendo di crescere e farci conoscere in giro per la rete, sia con il buon passa parola, che con le stesse critiche. Sono felice di aver potuto stringere forme di collaborazione con le etichette e le organizzazioni con cui tutt’ora collaboriamo e tramite le quali abbiamo riscontrato massima professionalità, cordialità e dedizione per la musica.

Lieto di aver conosciuto più da vicino alcuni musicisti davvero attitudinali e molto appassionati, cosa che mi fa intravedere un barlume di speranza per quanto riguarda il panorama underground mondiale, e non solo italiano. Spero il nostro lavoro sia stato ad oggi gradito e in caso che continuerà ad esserlo. Cercheremo sempre di dare il meglio di noi, di proporre recensioni all’altezza della situazione, interviste ed articoli/reportage interessanti e continuare ogni nostra attività con passione.

Siamo dalla parte di chi crede nella musica vera, nella musica vista come arte, sudore, passione e voglia di dire qualcosa. Continuate a seguirci ed a presto!

Francesco “Chiodometallico” Russo

About Francesco Chiodometallico 10574 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà underground in ambito Metal / Rock e nell'organizzazione di eventi. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*