Deep Purple: l’ex contabile ha rubato più di 2 milioni di sterline alla band

Deep Purple: l’ex contabile ha rubato più di 2 milioni di sterline alla band

30 Aprile 2019 0 Di Redazione SDM

Dipak Rao, ex contabile dei Deep Purple, ha rubato più di 2 milioni di sterline dai diritti d’autore della band. Così ha riportato oggi la testata britannica SurreyLive.

Rao, contabile dei Deep Purple tra il 1992 e il 2014, ha trasferito ingenti somme di denaro pari a 2,2 milioni di sterline (equivalente a 2,87 milioni di dollari) dai conti di Deep Purple Overseas Ltd e HEC Enterprises Ltd ai suoi conti personali. Il furfante, da quanto emerso dalle indagini, avrebbe coperto le tracce del malfatto escludendole dai conti finanziari e limitando l’accesso alle dichiarazioni bancarie delle società interessate. Ha poi investito il denaro in una serie di schemi d’investimento, rivelatisi successivamente delle truffe, quindi perdendo tutto.

Deep Purple Overseas Ltd e HEC Enterprises Ltd sono due società fondate negli anni 70 per gestire il copyright dei Deep Purple, che dopo divennero responsabili anche dei diritti di Whitesnake e Rainbow, le band – rispettivamente – di David Coverdale e Ritchie Blackmore (entrambi ex Deep Purple).

La truffa perpetrata da Rao è saltata alla luce quando Blackmore fece causa contro le società nel 2016, chiedendo 750.000 sterline di royalties non pagate. L’ex contabile, in seguito, venne citato in giudizio da Ian Gillan, Ian Paice e Roger Glover, che hanno richiesto sino a 4 milioni di sterline di royalties di risarcimento.