Craft: ascolta il brano ‘The Cosmic Sphere Falls’, anteprima dal nuovo album!

I misantropi black metallers svedesi Craft rilasceranno il nuovo ed atteso album, intitolato ‘White Noise and Black Metal’, il prossimo 22 Giugno tramite Season Of Mist. Come anteprima è stato rilasciato il nuovo brano ‘The Cosmic Sphere Falls’ che potete ascoltare dal player riportato sotto.

I Craft si sono così espressi a tal riguardo: <<Abbiamo atteso il momento giusto per registrare e rilasciare qualcosa di nuovo. In linea con la tradizione Craft, necessitavamo dell’atmosfera giusta per esprimere al meglio quanto desiderassimo fare giunti a questo punto della carriera.

Ci prendiamo sempre i nostri tempi, ma la nostra arte è sempre un pensiero fisso; i Craft non sono mai in pausa e vogliamo che la band duri per tutta la nostra vita. Ora siamo finalmente pronti e fieri di pubblicare ‘The Cosmic Sphere Falls’, prima traccia dal nostro nuovo album ‘White Noise and Black Metal’. Per noi è perfetta come open-track. La nostra intenzione, sia con questo brano che con l’intero album, è di rivisitare l’energia primitiva dei nostri più datati lavori e, al tempo stesso, di lasciare che le melodie si evolvano da quanto fatto sul precedente ‘Void’.

In questo pezzo le melodie black metal tradizionali sono bandite e dove riconoscerete il vecchio sperimenterete anche il nuovo. Non crediamo siano necessarie altre parole: lasciamo che sia la musica a parlare. Raggiungeteci nell’oscurità di ‘The Cosmic Sphere Falls’!>>

Il nuovo album dei ‘White Noise and Black Metal’ dei Craft (pre-order qui) segue a distanza di sette anni il precedente ‘Void’. Questa di seguito la track-list:

  1. The Cosmic Sphere Falls
  2. Again
  3. Undone
  4. Tragedy of Pointless Games
  5. Darkness Falls
  6. Crimson
  7. Shadow
  8. White Noise

Alla line-up dei Craft, composta da Nox (voce) Joakim (chitarre, elettronica), John Doe (chitarre) e Alex (basso), si è unito come session in studio il batterista Daniel Moilanen.

Nell’immagine di seguito potete visionare l’art-work di copertina del nuovo disco.

Photo credits: Jarle H. Moe