Camera D'ascolto: titolo e copertina del nuovo album!

Sarà disponibile a giugno ‘Figli della crisi…di nervi’, il nuovo album dei milanesi Camera d’Ascolto (formazione rock con violino, precedentemente nota come Never Knock Out). Il full-lenght registrato e mixato da Fabrizio Vercellino (former Io?Drama) e da Federico Slaviero è un ironico quanto nevrotico richiamo allo stato di stallo esistenziale vissuto dall’attuale generazione dei ventenni italiani.
“La nostra è la generazione he più di tutte risente degli effetti della crisi, ne siamo figli, appena diventati maggiorenni il nostro futuro si è oscurato lasciandoci inermi e incerti; conquistare l’indipendenza è un sogno tipo <<se potessi avere Mille lire al mese…una casettina di periferia…>>.” — spiega Steso, leader della band — “Cerchiamo di raccontare l’effetto che questa situazione porta a livello emotivo e psicologico, creando una analogia con la prima fase alchemica, la “Nigredo”, speranzosi nella rinascita e nella fase successiva…”
Per sottolineare l’aspetto surreale della situazione, la copertina dell’album (da un’idea di Steso, realizzata da Stefano Facca) è la rivisitazione, ambientata sui Navigli di Milano, della famosa opera pittorica La Grande Guerra di Magritte“il visibile nasconde l’invisibile e tutto ciò che vediamo cela qualcosa dietro di sé”. Anche il nuovo nome della band “Camera d’Ascolto” è un omaggio all’omonima opera di Magritte.
2b8fbb07-4aa1-4b7d-a1e1-0c54621d636d
Forse a differenza delle generazioni precedenti, questa dei Camera d’Ascolto e coetanei si sofferma a riflettere e ad auto-osservarsi, senza i condizionamenti di massa dettati dall’era pre-internet.
Ma “Figli della crisi…di nervi” non è tanto un album “politico”, quanto un’opera che rappresenta una reazione artistica, interessante anche dal punto di vista compositivo, fresca e non priva di cuore, seppure lucida e disincantata.
Sono numerosi i momenti introspettivi che abbracciano una vasta, autentica gamma di emozioni personali. L’amore, la morte — tematiche eterne che trascendono il momento storico contingente — si sviluppano in ballad e brani di ampio respiro punteggiati da variazioni di tempo e melodie di altissimo livello.
I Camera d’Ascolto annunceranno presto data di release ed etichetta con cui uscirà l’album e presenteranno il primo video tratto dall’album Placebo, opening track dell’album.
Tutti coloro che leggono questo articolo, hanno la possibilità di ascoltare e di scaricare gratuitamente, in anticipo su Radio Date e Release Ufficiale, proprio il singolo Placebo a questo link (massimo 1 download per utente, il link sarà attivo fino al prossimo 10 giugno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: