Brent Steed: in uscita il nuovo Ep ‘Jungleheart’

Da giovedì 29 novembre sarà disponibile in digital download, su tutte le piattaforme streaming e in formato fisico ‘Jungleheart’ (Cd baby), il nuovo Ep di Brent Steed, progetto del cantante padovano Federico Sadocco. Sei brani che si muovono tra il rock e il funky “dark”, cantati in inglese, nei quali Brent Steed descrive ciò che “sente”, in un profondo viaggio introspettivo.

Brent racconta: <<“Jungleheart” è un lavoro intimo. I testi prendono spunto da ciò che ho vissuto realmente: in particolare mi sono focalizzato nel raccontare delle sensazioni che ho provato durante alcuni momenti difficili e complicati degli ultimi due anni, e questo rende l’atmosfera dell’EP piuttosto cupa e drammatica, ma anche onesta e autentica. Le parole che canto sono quelle che avrei voluto io stesso sentirmi dire in quei precisi momenti, perché penso sia d’aiuto ascoltare qualcuno che esprima artisticamente le stesse emozioni che si provano. Quindi è questo quello che spero profondamente, e cioè che chi ascolta possa ricavare delle sensazioni che possano farlo sentire compreso.>>

‘Jungleheart’ è stato interamente scritto, composto e prodotto da Brent Steed, che ne ha anche curato la registrazione. Oltre alla line-up principale, nel disco si alternano diversi ospiti: su “24” duetta infatti con Elisabetta Montino e con il flauto traverso di Francesca Stella, mentre in “Get Your Price Down” si avvale della collaborazione della sezione percussiva di Silvya. Tutte queste parti sono state registrate da Luca Panebianco al Pink Sound Studio di Padova. Mix e mastering realizzati da Studio Pros.

Hanno suonato: Brent Steed (voce), Eric Kostas (batteria), Uri Bartor (basso), Darin Marshall (chitarre), Amir Frahin (tastiere), Mark Milan (fisarmonica), Chris Westlake (sax), Francesca Stella (flauto traverso), Elisabetta Montino (voce) e Silvya (percussioni). L’artwork è opera dell’artista Elisabetta Guarino.

Federico Sadocco – meglio conosciuto nel panorama fantasy musicale come Brent Steed – nasce a Padova il 6 febbraio 1984. Negli anni dell’infanzia e dell’adolescenza impara a suonare pianoforte e chitarra e inizia a comporre le prime canzoni. Il 21 dicembre 2012 esce il suo primo disco ufficiale, il concept album “Horror Avenue N. 7” (Cd Baby), definito dallo stesso autore “UFO Space Rock. Una miscela di hard rock, pop e una spruzzata di elettronica trainata dall’ironia pungente dei testi che si districano tra temi sociali, incontri ufologici, spiritualità e parapsicologia.” L’album è autoprodotto, scritto, suonato, cantato e mixato dallo stesso Steed, affidando il mastering al noto sound engineer Cj Jacobson e l’artwork alla pittrice veneziana Elisabetta Guarino. Il 7 dicembre 2017, dopo cinque anni di silenzio, Brent Steed torna con il singolo dal sapore natalizio “Christmas Home” e, a gennaio 2018, presenta il brano “Hellybook”, title-track del nuovo disco, uscito a febbraio dello stesso anno. Il 29 novembre 2018 pubblica l’EP “Jungleheart”.

About Francesco P. Russo 11699 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*