ASIDIE – Behind

Il panorama nostrano del metal vede la nascita di numerose band più o meno di buon livello. Purtroppo questo rende alle volte difficile trovare un disco che merita di essere ascoltato. Tra gli ultimi album che ho ascoltato un debut è tra quelli che ho maggiormente apprezzato. Si tratta degli Aisidie, band che ha mosso i primi nel 2013, per volont° del bassista Gianluca “Pizzu” Pizzamiglio e del chitarrista Ivan Belisardi, per poi arrivare alla formazione attuale con l’aggiunta di un secondo chitarrista, Roberto Amoruso, il cantante Valerio Voliani (che mi ricorda Jason Popson voce storica dei Mushrooom Head) e alla batteria Giulio Capone.

Dal loro lavoro esce a marzo il disco ‘Behind’, un album che riesce a fondere le influenze musicali dei singoli musicista, donandoci una mezz’ora (a mio parere l’unico limite reale del disco) di buona musica. I brani riescono ad equilibrare del buon doom con sonorità più gotiche ed atmosfere oscure.

Già da ‘Black Soul’ ci dimostrano questa capacità di sapere fondere tra loro elementi musicali diversi spezzando il punto di partenza della batteria con inframezzi di chitarra in clean, smorzando l’impatto sonoro inziale. ‘Under the snow’, si avvicina per molti versi, al goth metal un po’ più melodico grazie a suoni più puliti ed ai synth, e con il cantante che da libero sfogo alla propria voce usata anche come strumento per sottolineare il ritornello, che ha tutti gli elementi per diventare un coro da stadio. La terza traccia, ‘After the storm’ è un altro pezzone che vede la partecipazione di Chiara Tricarico. Brano melodico, ma che non abbandona il lato più oscuro, accentuato dalla parte lirica e dal cantato in italiano.

Probabilmente il brano migliore dell’album, seguito da vicino dalla successiva ‘Smile for me’, che riprende quanto i primi due brani ci avevano abituati. Chiude il disco ‘Cold Rain’, con richiami al gotici molto evidenti che ci accompagnano fino alla fine del disco.

‘Behind’ è un buon esempio di primo full-leght, e punto di partenza da sfruttare per una futura crescita musicale degli Asidie.

A cura di Luca Truzzo

Band: Asidie

Titolo: Behind

Anno: 2018

Genere: Doom / Melodic Death

Etichetta: Thy Bare Tree

Nazione: Italia

Tracklist:

  1. Black Soul
  2. Under The Snow
  3. After The Storm
  4. Smile For Me
  5. Cold Rain
About Luca Truzzo 39 Articles
Dj da quando avevo 13 anni, inizialmente ero fondamentalmente legato al mondo della musica elettronica e dei rave. Negli anni i miei gusti si sono ampliati, affiancando alla musica "tamarra" vari sottogeneri del metal. Questa evoluzione di gusti si è poi riversata anche nelle serate da dj, dove propongo anche set dedicati esclusivamente al metal, in particolare folk, post metal, industrial, nu metal e in genere l'estremo di questo mondo. Per meglio conoscere il metal mi interesso a tutto quello che ci gira attorno, cercando di sapere sempre più. Questo mi ha portato ad entrare a far parte di Radio Dimensione web dove al lunedì conduco un programma sul metal, "Underground metal", orientato ai generi meno mainstream.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*