ANCIENT DOME – The Void Unending

‘The Void Unending’ è il titolo scelto per il nuovo album degli Ancient Dome. Album introdotto da ‘Target Unknow’, interamente strumentale che, lasciando la giusta suspance, sfocia e e si evolve nei riffs di chitarra della successiva ‘Black Passage’; accompagnato da una granitica sezione ritmica, è interessante il cambio di tempo dopo il quale vengono introdotte le linee vocali. Un nuovo cambio di tempo permette il mescolarsi di elementi appartenenti ad altri generi per,poi, soffermarsi sull’assolo. Riffs veloci e corposi dalla personalità epica sono le caratteristiche della titletrack ,un bel break melodico anticipa la cavalcata di batteria .

‘IV –Logic Of No Sense’ si dimostra più accattivante anche grazie al gioco eseguito dalle voci sul refrain che dà senso di apertura alla traccia conclusa in fade-out. Momenti lenti si alternano ad assoli rocciosi e incrociati,conferendo movimento a ‘Panic Generation’, un brano già di per sé coinvolgente. Dopo il massacro di riffs e pelli avvenuto in ‘The Rules Of Hate’, un intro in fade-in costruito sui giri della chitarra, apre ‘Fifth Dimension’ che catapulta in un’altra dimensione. Si inseriscono le ritmiche sostenute da un prog mood interamente strumentale. ‘D.I.E. (Droid In Exile)’ presenta un’interessante struttura costruita su cambi di tempo,cavalcate e aperture epiche.

La chiusura dell’album è affidata all’energica ‘Chain Reaction’. Un album, questo, senz’altro nato dalla professionalità e dalla maturità musicale degli Ancient Dome, nel quale spicca una forte personalità.

A cura di Benedetta Kakko

  • Band: Ancient Dome
  • Titolo: The Void Unending
  • Anno: 2017
  • Genere: Thrash Metal
  • Etichetta: Punishment 18 Records
  • Nazione: Italia

TrackList:

  1. Target: Unknown
  2.  Black Passage
  3.  The Void Unending
  4.  IV – Logic of Nonsense
  5.  Panic Generator
  6.  The Rules of Hate
  7.  Fifth Dimension
  8.  D.I.E. (Droids In Exile)
  9.  Chain Reaction
About Benedetta Kakko 140 Articles
Entra nello Staff di SDM nel 2012 come collaboratore interno,recensore e reporter.Con grande passione per i generi Rock&Metal,inizia a suonare la batteria per poi proseguire il suo studio per qualche anno.Il merito va tutto a Mike Portnoy che definisce il "suo master per eccellenza".Ma la sua vera e propria ossessione è Tony Kakko,frontman dei finlandesi Sonata Arctica.Adora i SONATA ARCTICA e band italiane quali:Secret Sphere,RuinThrone,From The Depth,Skylark,Elvenking,The Ritual e tante altre. Ulteriori collaborazioni:Resp.Nord Italia con la rubrica “Italian Power Metal Emergency”per Archivio Metallico Italiano;Collaboratrice e Resp. Comunicazione Web per Altamira Events; Promoting & Supporting bands;Resp. Rubrica Benedetta’s Metal Kitchen su Brutal Crush.