Afterhours + Buffalo Grillz live @ Phenomenon, Fontaneto d’Agogna (NO): la photogallery della serata!

9 Settembre 2017 Off Di Fabri C. Folk

Trasferta piemontese ieri – 8 settembre – a Fontaneto d’Agogna (Novara), nella bellissima location del Phenomenon, per assistere alla data conclusiva del lungo tour che ha celebrato i trent’anni di carriera degli Afterhours. Il gruppo composto da Manuel Agnelli (voce, chitarra), Roberto Dell’Era (basso), Rodrigo D’Erasmo (violino), Xabier Iriondo (chitarra), Stefano Pilia (chitarra) e Fabio Rondanini (batteria) ha proposto in quasi tre ore di spettacolo, moltissimi dei brani che hanno reso grande nel tempo il viaggio musicale di quello che è senza alcun dubbio, uno dei gruppi più influenti per quanto riguarda il panorama italiano.

Con l’ultimo album Folfiri o Folfox’ uscito nel 2016, passando per i pezzi più amati dei precedenti album, gli Afterhours hanno conquistato ancora una volta un pubblico che come abbiamo potuto vedere ieri sera, comprende lo zoccolo duro dei fans che da anni li segue, ma anche una generazione di giovani – e ieri non erano di certo pochi – che senza dubbio anche grazie al fenomeno X Factor, di cui Manuel Agnelli fa parte come giudice ormai da due anni, hanno imparato a conoscerli e ad apprezzarli.  Il fatto che la quasi totalità delle persone presenti abbia cantato dalla prima all’ultima canzone, con emozione crescente ogni volta che iniziava quella successiva, ne è una chiara dimostrazione. Tre ore che scorrono veloci, sulle note di brani come, per citarne alcuni,  “Nè pani nè pesci”, “Voglio una pelle splendida”, ma anche “Male di Miele”, “Strategie” e le emozionanti “Quello che non c’è” e “Non è per sempre”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da sottolineare la scelta del gruppo di apertura, i romani Buffalo Grillz, band che sulla sua pagina social si descrive “grind come se non ci fosse un domani” e che nonostante possa aver lasciato perplessità iniziali in parte del pubblico, è riuscita a conquistarne una fetta piuttosto consistente coinvolgendolo grazie all’irriverente ironia contenuta nei pezzi del loro ultimo album ‘Martin Burger King’ (qui la recensione). Forse un po’ “troppo” per chi non è abituato alle sonorità estreme del metal, ma a nostro avviso, essere riusciti a catturare l’attenzione di molti, in una serata in cui il genere proposto era totalmente differente, dimostra che la musica, se fatta bene com’è stato nel caso dei Buffalo Grillz, non ha bisogno di essere rinchiusa in una distinzione di generi per dire la sua e risultare alla fine, una scelta azzeccata.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In conclusione, serata grandiosa che andremo a raccontare nella nostra gallery fotografica, facendo i doverosi ringraziamenti a tutto lo staff del Phenomenon di Fontaneto d’Agogna che ci ha accolti con grande disponibilità.

A cura di Fabry C.