Aeguana Way: pubblicato il video del singolo ‘Cattivi Maestri’!

È disponibile da oggi, 5 Gennaio, il videoclip di ‘Cattivi Maestri’, brano scelto dai rockers potentini  Aeguana Way come singolo d’esordio per presentare al pubblico il nuovo ed atteso lavoro discografico, anch’esso dal titolo ‘Cattivi Maestri’, uscito il 10 novembre 2014 per Warning Records ed ottimamente accolto dal web e dalla stampa specializzata. Potete visionarlo dal player youtube riportato sotto.

Una canzone che, come affermano gli stessi Aeguana Way: “vuole essere un semplice invito a valorizzare le idee scaturite dalle proprie attitudini e di conseguenza a diffidare dal cattivo maestro, da chi pensa di sapere cosa possa essere giusto per noi. Abbiamo cercato di dare al brano il maggior carico di coinvolgimento emotivo possibile riguardo al significato, in particolare ci siamo concentrati sulla questione della reazione ai cattivi consigli, al fattore “seguire la propria testa” e condividere con chi è pronto all’incontro mentale”.

Giovedì 8 gennaio 2015 – h 16:30: Aeguana Way in onda su Radio Onda D’Urto nel programma “Baraonda D’Urto” http://www.radiondadurto.org/

Atmosfere tardo-gotiche nel videoclip del singolo di debutto estratto dall’omonimo terzo album dell’alt-rock band lucana. Un disco arrivato a quasi dieci anni d’intensa attività che ha visto gli Aeguana Way calcare palchi importanti come quello del Concertone del Primo maggio a Roma (ediz. 2013) e caratterizzato da riff di chitarra ossessivi in stile Rage Against The Machine e Faith No More, melodie alternative dei primi Afterhours e ritmiche d’impatto post-hardcore anni ’90, con incursioni elettroniche a metà strada tra Subsonica e Nine Inch Nails.

La regia è a cura di Nicola Ragone, giovane e promettente artista lucano, molto amico della band, che vanta già importanti riconoscimenti, in particolare per il suo corto “Oltreluomo” del 2011; la direzione della fotografia, dalle atmosfere tardo-gotiche, è stata affidata invece a Ugo Lo Pinto, professionista con una notevole carriera in ambito cinematografico e, tra le altre cose, operatore steadycam per il videoclip “Buoni o cattivi” di Vasco Rossi.

Girato in piano-sequenza (elemento raro da vedere nei videoclip in quanto non esistono tagli delle scene), “Cattivi Maestri” è imperniato su tre figure, ognuna delle quali si associa ad un particolare significante riconducibile al brano. Quella del bambino, ingenua e curiosa, rappresenta la parte pura dell’essere umano, priva di condizionamenti dettati dalle dinamiche sociali. Di contro, l’anziano maestro, visibilmente consumato dal tempo e ingobbito dall’esperienza, rispecchia in modo estremo ciò che viene socialmente accettato come “la giusta cosa da fare”. In ultimo lo spirito guida che si presenta come l’alternativa al nozionismo ottuso del maestro, riconducibile nel testo alla metafora del “guardare il mare”, ivi intesa come forma di infinite possibilità. Nella scena finale si evince la sconfitta della figura del cattivo maestro scatenata proprio dalla nuova consapevolezza acquisita dal bambino.

Location: le riprese di “Cattivi Maestri” sono state realizzate all’interno di Palazzo Materi a Grassano (MT), scelto per la suggestiva ambientazione e per la forma architettonica. L’edificazione di Palazzo Materi si pone tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento. È stato per circa 150 anni, dalla sua costruzione fino alla prima metà del XX secolo, la residenza dei Materi, una delle famiglie di nobili latifondisti più note e ricche della Lucania. Nel corso del XX secolo è stato saltuariamente abitato dagli eredi, la famiglia Vitale. Si deve in particolare a quest’ultima la donazione di vari arredi e suppellettili che ha consentito di ricostruire l’appartamento per come era nel XIX secolo. Del Palazzo Materi fa cenno anche Carlo Levi nelle prime pagine del “Cristo si è fermato ad Eboli”.

Aeguana Way

Facebook, Soundcloud.

About Francesco P. Russo 11693 Articles
Fondatore di Suoni Distorti Magazine e principale creatore di contenuti del sito. Ex caporedattore di Italia Di Metallo, ha collaborato anche con altre realtà in ambito Metal / Rock, nell'organizzazione di eventi ed è anche speaker su Metal Maximum Radio. Il suo motto: "Preferisco starvi sul cazzo che leccarvi il culo!"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*